img009.jpg

Eco Turismo

Logo-AIEA-grande

 

Certificato-PTS-da-AIEALa Professional Trackers Safaris, è sponsor ufficiale dell’Associazione Italiana Esperti d’Africa (AIEA) ed è stata scelta, sin dal 2010, come Partner & Official Tourism Service Provider.  Questa prestigiosa associazione, nasce dall’incontro di un gruppo di amici accomunati dall’amore per l’Africa. Tra i suoi membri, spiccano guide di safari, scrittori, esperti di turismo, giornalisti, biologi, fotografi, registi, antropologi e viaggiatori per passione e di professione. L’AIEA, sostiene diversi eco-progetti, primo fra tutti, la conservazione delle specie a rischio d’estinzione.

L’AIEA, si occupa direttamente di progetti di salvaguardia della biodiversità in Africa e, specialmente, della fauna ad alto rischio d’estinzione quali, principalmente, i rinoceronti, i leoni e gli elefanti ma, anche i ghepardi, gorilla e i licaoni. Lo fa, sia impegnandosi in prima persona direttamente in Africa e sia raccogliendo fondi per la sponsorizzazione dei progetti locali. In Africa, organizza, tramite i suoi membri e i suoi associati, le cosiddette ECOMISSIONS dove, grazie alla loro presenza, vengono coperti quelli che sono i costi organizzativi delle ecomissions quali, radio collari, veterinari ed equipaggiamenti vari, atti a compiere le attività di salvaguardia. Queste ecomissions, servono ad aiutare direttamente gli animali coinvolti nel conflitto uomo/animale radiocollarizzando i leoni e gli elefanti e microchippando i rinoceronti per monitorare i loro spostamenti. Un altro importante attività svolta dall’AIEA, sono le reintroduzione in natura di ghepardi e licaoni e le trans locazioni di animali che fuoriescono troppo dai parchi e dalle riserve.

153 foto

Un altro importantissimo progetto in loco di AIEA e la formazione e supporto logistico alle unità locali per l’antibracconaggio (APU), tramite la Poaching Prevention Academy (PPA). logo01Per ciò che riguarda i progetti di sponsorizzazione invece, l’AIEA organizza e promuove delle vere e proprie raccolte di fondi, per supportare, in questo caso economicamente, le organizzazioni africane. Le quote associative, i ricavati dalle vendite di libri e manuali scritti direttamente dai suoi membri, le cene sociali e la consulenza che danno agli operatori turistici, sono gli strumenti che AIEA utilizza per raccogliere fondi. Le principali organizzazioni che beneficiano di queste sponsorizzazioni sono: The David Sheldrick Elephant Trust – Kenya Living With Lions – Kenya Cheetah Conservation Trust – Namibia Ongava Game Reserve – Namibia Poaching Prevention Academy – Sudafrica, Namibia, Zambia e Kenya Internationa Antipoaching Foundation – Zimbabwe Queste organizzazioni locali che ricevono le sponsorizzazioni da AIEA, sono tutte controllate e monitorate e tutte si impegnano a giustificare l’uso dei fondi donati dall’Associazione.

per ecoturismoUn’altra importante attività di AIEA, sono i corsi di formazione per guide di safari professioniste parlanti italiano. I corsi teorici, vengono svolti in Italia mentre, quelli pratici principalmente in Kenya presso la sede dell’Italian Academy for Safari Guide, il Lualenyi Camp. Per richiedere informazioni sui corsi, potete inviare una mail a questo indirizzo: formazione@espertiafrica.it

I corsi di formazione AIEA sono riconosciuti dall’African Field Guide Association (AFGA) sudafricana ed hanno ricevuto il riconoscimento anche dalla Kenya Professional Safari Guide Association (KPSGA), associazione preposta in Kenya a certificare le guide professioniste di safari.

foto ecoturismoL’Associazione Italiana Esperti d’Africa, si occupa altresì di informazione sui vari Paesi africani dov’è presente e questo,Kenya Tourist Board lo fa promuovendo e divulgando informazioni sull’Africa, per aiutare i viaggiatori nella scelta consapevole e per guidare chi desidera conoscere un Paese nella scelta degli itinerari, dei tour operator specializzati, delle strutture più adatte e dei percorsi più avvincenti. L’ Ente del Turismo del Kenya ha riconosciuto AIEA come partner, con l’obiettivo comune di promuovere un turismo sempre più consapevole e sostenibile.

Il Kenya è un paese che richiama subito alla mente bellezze naturalistiche mozzafiato, nomi e paesaggi che sono oramai parte dell’immaginario collettivo. Si dice che più si conosce e si capisce l’ Africa e più la si ama. Un safari merita, proprio per la varietà dei paesaggi e la bellezza e fragilità della fauna selvatica, una consapevolezza nella scelta del viaggio e una conoscenza che lo faccia diventare una vera e propria esperienza di viaggio. Per questo è fondamentale la condivisione di informazioni sull’Africa attraverso la veicolazione di notizie, la divulgazione scientifica e la formazione. Il riconoscimento di una prestigiosa istituzione come il Kenya Tourism Board, che si aggiunge a quelli di Botswana, Sudafrica e Namibia, dell’attività di Associazione Italiana Esperti d’Africa è un segno importante della volontà sempre più chiara di lavorare in termini di turismo consapevole da parte del turista, come elemento di sviluppo sostenibile per il paese ospitante e nell’ottica della fornitura di soluzioni turistiche varie.